ACQUERELLI

(acquerelli e vinilici su carta- dimensioni e quantità variabili)

di: (Lorenzo Bonoco)

Nel guardare questi acquerelli emerge una grande necessità da parte dell'artista, quella del racconto.
Un racconto interiore, non solo fatto di ricordi ma di momenti nei quali la descrizione è finalizzata alla sua sensibilità che interpreta e metaforizza se mi è concesso, sempre con occhi diversi, ora allegri ora tristi, fantastici o paradossali.
I temi, sembrano lontani dalla realtà ma è una parvenza molto ben nascosta: "un dentro guarda un fuori":  una nuova natura guarda lo scarabocchio della realtà. "paesaggio con morto": la metafora di un mondo che stiamo portando al suicidio."una goccia di sole incontra un iceberg": paradossale e ironica metafora dei nostri giorni... Anche la tecnica utilizzata, un classico acquerello sapiente e molto raffinato, contribuisce egregiamente alla narrazione semplice di quello che l'artista vede e sente.
Una chiara definizione di questo modo di  essere e di agire di Giannandrea appartiene ad un grande della letteratura mondiale e come si suole dire calza a pennello:

"La vera scoperta non consiste di trovare nuovi territori ma nel vederli con  nuovi occhi "(M.PROUST)