Bic in Progress  

 

(di Lorenzo Bonoco)

 

Disegni su carta a penna bic, icona rivoluzionaria di un nuovo modo di scrivere ormai del secolo passato ma senza tempo nell'utilizzo futuro.

Questi disegni sono in continua produzione evolutiva con i quali l'artista elabora le sue opere.

E' un intervento semplicemente e puramente classico. Qualunque elaborazione anche in digitale, che l'artista non nega a priori, parte sempre da un disegno come elemento decisivo nell'interazione tra il suo vissuto e il contesto, tra la sua esperienza passata e il presente. Con la leggerezza e la libertà di un segno inconsciamente istintivo,paradossale ed estremo e con gli occhi di chi vuole giocare con la propria sensibilità più nascosta, senza freni.

 

"Ogni cosa era infinite cose, perchè io vedevo indistintamente da ogni punto dell'universo.......vidi la circolazione del mio sangue oscuro, vidi il meccanismo dell'amore e la modificazione della morte, vidi l'Aleph da tutti i punti, vidi nell'Aleph la terra e nella terra di nuovo l'Aleph, vidi il mio volto e le mie viscere provai vertigine e piansi poichè i miei occhi avevano visto l'oggetto segreto e supposto, il cui nome usurpano gli uomini,

ma che nessuno ha mai contemplato:l'inconcepibile universo."

(Dall'Aleph di J.L. Borges).